Matrimoni e altri disastri – La Recensione

Dobbiamo ammettere che siamo tutti d’accordo sulla riuscita di questa bellissima commedia italiana a cura di Nina di di Majo. Anche gli incassi lo confermano, visto che il film è riuscito a raggiungere una cifra abbastanza alta al botteghino: ben 3.7 Milioni di Euro. Per i pignoli segnaliamo anche la data ufficiale del rilascio della pellicola, ovvero Aprile del 2010. Vediamo di cosa parla il film, per recensirlo in seguito. E per guardarlo in streaming basta accedere a qualche sito del settore come ad esempio altadefinizione.

Due sorelle felici prima del Matrimonio…

Questa commedia è ambientata in una bellissima città turistica italiana: Firenze. La coppia innamorata è composta da Bea ed Alessandro, due ragazzi nel meglio della loro età che hanno deciso di legarsi a vita, sposandosi finalmente. Le cose però stanno per complicarsi a causa di un viaggio improvviso di lei. La ragazza prima non vuole partire, ma dopo cambia idea e fa le valigie. Nel frattempo succedono un bel po’ di cose nella sua città Natale, cose che potrebbero complicare molto il matrimonio in vista…

Insomma, una commedia come molte commedie americane ma che si concentra molto sui casini e i problemi prima del matrimonio. In poche parole, il film parla pochissimo di matrimoni. Parla soprattutto della confusione che si crea prima di esso, sia nei ragazzi che stanno per convolare a nozze sia per tutti quelli che gli stanno attorno. Soprattutto la sorella di Bea, che deve fare di tutto per cercare di organizzare una festa perfetta. Se siete amanti del genere non potete perdervi questa bellezza made in Italy, dato che negli ultimi anni il nostro cinema non è proprio dei migliori se paragonato ad altri paesi come gli Stati Uniti, la Gran Bretagna oppure la Francia (eh si, anche loro stanno spaccando ultimamente sia nel genere commedia che nei film d’azione)…

Scena del film Matrimoni e Altri Disastri…

Dobbiamo ricordare che il film vanta ben 2 candidature ai nastri d’argento italiani ed ha ottenuto quasi 3 nella media della recensione di Mymovies. Penso che questo basti per convincerci a perdere un paio d’ore davanti alla televisione, magari in compagnia della propria ragazza per prepararsi a qualcosa che poi nella vita lo si dovrà affrontare tutti prima o poi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *